.

                   Io sono Arlecchino, vivace e birichino.
                  Io sono Zorro, prendo il mantello e ti rincorro.
                  Sono una fatina, tutta azzurra e assai carina.
                  Arriva il pagliaccio e ci fa un bel versaccio.
                  Sono colombina e preparo una tortina.
                  Io mi vesto da canguro e salto il muro.
                  Mascherine, mascherine, siete tutte assai belline.
                  
                  Son di legno, son piccini,
                  colorati i vestitini,
                  sempre buoni ed obbedienti,
                  svegli, allegri e sorridenti,
                  son delizia dei bambini.
                  Che invenzione i burattini!
                  Quando alcun non li molesta,
                  dormon tutti in una cesta:
                  se ne stanno in compagnia
                  tutti, in pace ed armonia,
                  come tanti fratellini.
                  Che gioia i burattini!
                  Pulcinella ed Arlecchino,
                  Stenterello e Meneghino,
                  con Brighella e Pantalone,
                  Colombina e Balanzone,
                  fanno ridere i bambini.
                  Viva, viva i burattini!
                  
                  Pulcinella aveva un gallo,
                  tutto il giorno vi andava a cavallo,
                  con la briglia e con la sella.
                  Viva il galletto di Pulcinella!
                  Pulcinella aveva un gatto,
                  tutto il giorno saltava da matto,
                  suonando una campanella.
                  Viva il gattino di Pulcinella!
                  
                  Che fracasso!
                  Che sconquasso!
                  Che schiamazzo,
                  mondo pazzo!
                  E’ arrivato Carnevale
                  buffo e pazzo,
                  con le belle mascherine,
                  che con fischi, frizzi e lazzi,
                  con schiamazzi,
                  con sollazzi,
                  con svolazzi di sottane
                  e di vecchie palandrane,
                  fanno tutti divertir.
                  Viva, viva Carnevale,
                  che fischiando,
                  saltellando,
                  tintinnando,
                  viene avanti e non fa male;
                  con i sacchi pieni zeppi
                  di coriandoli e confetti,
                  di burlette e di sberleffi,
                  di dispetti,
                  di vestiti a fogge strane,
                  di lucenti durlindane,
                  di suonate, di ballate,
                  di graziose cavatine,
                  di trovate birichine!
                  
                  Carnevale in filastrocca,
                  con la maschera sulla bocca,
                  con la maschera sugli occhi,
                  con le toppe sui ginocchi:
                  sono le toppe d’Arlecchino,
                  vestito di carta, poverino.
                  Pulcinella è grosso e bianco,
                  e Pierrot fa il saltimbanco.
                  Pantalon dei Bisognosi
                  Colombina dice:, ”Mi sposi?”
                  Gianduia lecca un cioccolatino
                  e non ne da niente a Meneghino,
                  mentre Gioppino col suo randello
                  mena botte a Stenterello.
                  Per fortuna il dottor Balanzone
                  gli fa una bella medicazione,
                  poi lo consola: ”E’ Carnevale,
                  e ogni scherzo per oggi vale.”
                  
                  Girotondo, girotondo,
                  noi giriamo tutto il mondo.
                  C’è Gianduia e Meneghino,
                  Pulcinella e Arlecchino.
                  C’è Brighella e Pantalone,
                  Meo Patacca e Balanzone,
                  Beppe Nappa siciliano,
                  Stenterello che è toscano…
                  Girotondo, girotondo,
                  noi viaggiam per tutto il mondo,
                  e con noi portiam la gioia
                  che è nemica della noia.
                  
                  Un saluto, a tutti voi,
                  dite un po’ chi siamo noi?
                  Ci guardate e poi ridete?
                  Oh! mai più ci conoscete!
                  Noi scherziam senza far male.
                  Viva, viva il Carnevale!
                  Siamo vispe mascherine,
                  Arlecchini e Colombine,
                  diavolini, follettini,
                  marinai,
                  bei ciociari,
                  comarelle,
                  vecchierelle:
                  noi scherziam senza far male.
                  viva, viva il Carnevale!
                  Vi doniamo un bel confetto,
                  uno scherzo, un sorrisetto;
                  poi balliamo,
                  poi scappiamo.
                  Voi chiedete:
                  Ma chi siete?
                  Su pensate,
                  indovinate.
                  Siamo vispe mascherine,
                  Arlecchini e Colombine,
                  diavolini, follettini,
                  marinai
                  bei ciociari
                  comarelle
                  vecchierelle:
                  noi scherziam senza far male,
                  viva, viva il Carnevale!
                  
                  L’Imperatore di Carnevale gridò ad Arlecchino:
                  "Sono vecchio, sto male, più non sopporto il Carnevale!"
                  Volle le maschere tutte riunite e disse:
                  "Udite, udite,
                  vi ho radunato tutte e il perchè
                  è spiegato in questo editto di punti tre.
                  Questo ho deciso:
                  Regola uno:
                  dentro al regno non rida nessuno.
                  Se ciò non basta, punto secondo:
                  bando alle feste di tutto il mondo.
                  E ora arriviamo al punto terzo:
                  cari signori, è tutto uno scherzo!"

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger cliccano Mi Piace per questo: